Niente antibiotici per la cistite

Niente antibiotici per la cistite

Niente antibiotici per la cistite

29/11/2017 01:11 0 Commenti

La cistite è un’infezione delle vie urinarie molto fastidiosa, particolarmente diffusa fra le donne a causa della ridotta lunghezza dell’uretra rispetto a quella maschile.

É comunemente causata da batteri e si manifesta con sintomi caratteristici quali bruciori localizzati, la necessità di andare in bagno più spesso e con un ridotto volume di urina espulso rispetto al solito. Possibili campanelli d’allarme anche febbre e una leggera perdita di sangue.

La sua diagnosi deve essere effettuata da un medico che, in caso d’infezione acuta, di norma prescrive un trattamento farmacologico con antibiotico.

Tuttavia, negli ultimi anni, numerosi studi scientifici stanno dimostrando sempre di più l’efficacia di un rimedio naturale impiegato in fitoterapia per prevenire e combattere la cistite batterica: il cranberry (Vaccinium macrocarpum) o, in italiano, mirtillo rosso americano, da non confondere con il mirtillo rosso europeo (Vaccinium vitis-idaea), che ha altre proprietà.

Il cranberry è un arbusto di origine nordamericana che produce piccole bacche rosse dal sapore acidulo, già adoperate dalle antiche popolazioni native americane per curare le infezioni delle vie urinarie e come antibatterico per disinfettare le ferite. Questo piccoli frutti, infatti, contengono molte sostanze (tra cui flavonoidi, antocianosidi, acido citrico e acido malico) in grado di svolgere un'azione antibatterica e di regolare il PH dell'urina. 

Ottimi risultati si ottengono soprattutto utilizzando il cranberry a scopo preventivo grazie alla sua azione anti-adesiva, ossia al fatto che la sua assunzione è in grado di rendere la mucosa delle vie urinarie antiaderente ai batteri patogeni, impedendone pertanto la riproduzione. Per conoscere alcuni prodotti, clicca qui: Prodotti con cranberry.

Non solo, il mirtillo rosso può anche essere adoperato  durante la fase acuta dell’infezione e, specie chi soffre di cistiti ricorrenti, dovrebbe averne sempre a disposizione nell’armadietto dei rimedi naturali poiché la sua assunzione aumenta la probabilità di spegnere l’infezione sul nascere.

Per una terapia ancora più efficace contro la cistite si consiglia l’assunzione combinata di mirtillo con probiotici, come l’integratore alimentare Florberry® bustine, appositamente studiato per esplicare un benefico effetto sul sistema urinario. 

Il mirtillo rosso si può assumere sia in succo, ottimo in fase preventiva, sia in capsule, indicate anche in caso la cistite si sia già manifestata., come il dispositivo medico Monurelle Plus, utile per il controllo e la prevenzione delle infezioni del tratto urinario causate da agenti patogeni quali l'E. Coli e altri batteri gram-negativi normalmente implicati nell'eziologia delle infezioni urologiche.



0 Commenti
Lascia un Commento

Assicurati di inserire i campi obbligatori contrassegnati con (*)

Nome
E-Mail*
Messaggio*